Il fondatore di TechCrunch denuncia: “Google ha spiato la mia posta su Gmail”

gmail criptato

Qualche giorno fa vi abbiamo parlato della nuova impostazione di criptazione di Gmail che protegge, o almeno ci prova, da intrusioni esterne. Ma vogliamo parlare di quelle interne? Secondo quanto riporta il fondatore di TechCrunch Mike Arrington il suo account Gmail sarebbe stato "spiato" proprio da Google.
"Sono quasi sicuro che qualche anno fa - ha raccontato Arrington - Google sia entrata nel mio account Gmail dopo che avevo raccontato una grossa storia proprio su Google".

Il fondatore di Techcrunch denuncia: Google ha spiato il mio account Gmail

“Un paio di settimane dopo che la mia fonte mi aveva rivelato la notizia – ha continuato -, un dipendente di Google mi ha avvicinato ad un party e in uno stato di ebrezza mi ha detto che Google gli aveva chiesto se fossero stati loro a fare da fonte. La fonte aveva negato, ma gli fu mostrata una email che mostrava la verità”. “La fonte aveva avuto con me una corrispondenza da un account non di Google – ha precisato – quindi l’unico modo che avevano per trovarla era accedere al mio account Gmail. Poco dopo, la mia fonte venne licenziata”.

“Certamente sono rimasto colpito dalla cosa, ma non ho mai raccontato niente perché non volevo che la gente avesse paura di condividere informazioni con TechCrunch – ha spiegato -. Ma sono diventato molto più scrupoloso nell’assicurarmi che le comunicazioni con le fonti non passassero mai dai servizi di proprietà di aziende coinvolte nelle storie”.
Naturalmente, non possiamo verificare la versione di Arrington di questa storia e possiamo solo decidere se fidarci del suo racconto o no. Certo è che è difficile trovare una incongruenza nella vicenda e che potrebbe davvero essere andata così.

[Fonte: Valleywag via Gizmodo USA]

Tags :