ReVita, il caricabatterie che ricarica anche le pile usa e getta

revita

Un caricabatterie per stilo e mini stilo. E dov'è la notizia, direte voi? La notizia è che il nuovo modello di ReVita permette di ricaricare anche le batterie alkaline usa e getta ed è in versione 2700mAh. Mai più pile nella spazzatura (con i conseguenti benefici per l'ambiente) e neanche tra i rifiuti speciali. ReVita, naturalmente, ricarica anche le batterie NiMh o NiCd da 1.2 V in circa 4 ore.

revita

“A differenza dei comuni carica batterie – spiegano dall’azienda che lo produce -ReVita dispone di una circuiteria molto complessa divisa in quattro sezioni. Ogni batteria è caricata individualmente ed ogni circuito è controllato da un apposito microprocessore il quale verifica la temperatura e la tensione durante tutto il ciclo di carica. Questo sistema garantisce efficacia e sicurezza di utilizzo”.

La linea ReVita è composta attualmente da 3 modelli: il modello RV1, di rete 220V, con spazio per ricaricare contemporaneamente fino a 4 batterie; il modello RV2 sempre a 4 spazi ed alimentabile direttamente da una porta mini USB, o dall’alimentatore di uno smartphone mini USB; ed il modello più compatto RV3, anch’esso USB, con scomparti per sue sole batterie.

Ogni caricabatterie ReVita permette di ricaricare anche una sola batteria alla volta oppure batterie diverse anche di differenti produttori. Inoltre, il sistema di ReVita testa immediatamente la batteria e verifica se questa possa essere ricaricata o meno in quanto compromessa chimicamente. Il caricabatterie, infine si “spegne” automaticamente al termine del processo oppure qualora la batteria si riveli danneggiata dopo l’inizio della carica. Per i prezzi, contattate direttamente il produttore.

[Fonte: ReVita]

Tags :