Se Edward Hopper avesse avuto Facebook e Instagram [Gallery]

hopper

Un momento culturale offerto dal pittore americano Edward Hopper! Come sapete ha esercitato la sua arte a New York ed è scomparso nel 1967 e non ha dunque avuto occasione di arrivare a conoscere i social network. Come sarebbero state le sue opere se avesse avuto accesso a Facebook e Instagram?

E’ la domanda che si è posta – seriamente – l’artista ucraina Nastya Ptichek, che ha aggiornato il lavoro di Hopper ai tempi moderni, sovrapponendo delle icone contemporanee e rendendo i suoi dipinti ancora più malinconici.

“La gran parte dell’opera di Hopper esprime la nostalgia per un’America ormai passata. I suoi personaggi sono perlopiù soli e malinconici”.

hopper

I social network ci permettono di esprimere cose che siamo troppo timidi per esternare nella vita reale, pertanto Ptichek traduce i pensieri taciti dei personaggi di Hopper in termini di emoji, retweet, e richieste di amicizia.

Lo sguardo si fa quindi più incisivo scrutando la solitudine e i paradossi dei media sociali.

Potete consultare l’insieme delle sue opere qui.

 

Le opere di Edward Hopper al tempo dei social network

Bild 1 von 5

hopper-2

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :