Recuperare l’oro dai circuiti elettronici con i funghi

funghi

Se apriste il vostro telefono (si fa per dire, non fatelo), vi trovereste davanti a una serie di circuiti e metalli preziosi (no davvero, non lo fate!). Si stima che 100.000 telefoni cellulari contengano circa 2,4 chilogrammi di oro, più di 900 chilogrammi di rame, 25 chilogrammi di argento e altro ancora! Come recuperarli? Grazie ai funghi!

In effetti il recupero dei metalli provenienti da vecchi apparecchi elettronici è redditizio ma non abbastanza.

In Europa e negli Stati Uniti questa operazione richiede l’utilizzo di prodotti chimici tossici come l’acido solforico e il cianuro per estrarre i metalli.

Nei paesi in via di sviluppo spesso questo processo viene realizzato bruciando i circuiti e questo ovviamente sprigiona dei fumi tossici.

I funghi, a quanto pare, offrono un’alternativa perfetta. Degli scienziati Finlandesi del VTT Technical Research Centre hanno trovato un modo per filtrare l’oro attraverso un fungo che vive sottoterra, il mycélium.

La prima tappa del processo è ridurre i vecchi telefoni ad una polvere molto sottile, che viene filtrata attraverso il mycélium, chimicamente concepiti er trattenere l’oro. Questo procedimento permette di recuperare circa l’80% dell’oro contro il 10 o il 20% di oro ricavato con altri metodi e materiali.

Gli champignons conquisteranno il mondo!

oro

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :