L’Istituto Pasteur ha smarrito delle provette con il virus della Sars

sars

Una notizia piuttosto inquietante in arrivo dalla Francia. L'Istituto Pasteur ha contattato di recente l'agenzia per il farmaco francese (ANSM) dopo aver constatato la scomparsa di alcune provette contenente tracce del virus della Sars. L'agenzia ha aperto immediatamente un'inchiesta.

Prima di farvi prendere dal panico bisogna precisare che, secondo l’Istituto Pasteur, non c’è alcuna potenziale pericolo di infezione.

Lo smarrimento delle provette è stato constatato dall’Istituto nell’ambito delle ordinarie procedure di inventario. E’il risultato della “mancanza di tracciabilità di alcuni campioni”. Dopo una “approfondita inchiesta interna, l’Istituto Pasteur ha deciso di allertare l’ANSM. L’inchiesta ha comportato delle indagini di laboratorio che sono andate avanti per alcuni giorni.

sars

Considerato che la pandemia del 2003 arrivò a contagiare più di 8.000 persone causando la morta di 800 individui, che la cosa susciti qualche timore è comprensibile.

Tuttavia gli esperti delle autorità sanitarie francesi hanno valutato emesso un verdetto molto tranquillizzante. Hanno infatti affermato che “in base alle conoscenze attuali relative al virus della Sars il rischio di infezione comportato da queste provette è praticamente nullo”.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :