La Nuvola Rosa di Microsoft torna: il futuro passa anche dalla formazione delle ragazze

la nuvola rosa Microsoft

Inizia questa sera la seconda edizione de La Nuvola Rosa, l'iniziativa ideata da Microsoft Italia insieme a 16 partner, tra pubblico e privato, per sensibilizzare le giovani studentesse italiane sulla necessità di colmare il divario di genere nella scienza, nella tecnologia e nella ricerca.

All’evento parteciperanno oltre 630 ragazze dai 17 ai 24 anni che avranno accesso a 44 corsi gratuiti suddivisi in 6 percorsi tematici, durante i quali interverranno più di 100 relatori.

La Nuvola Rosa è realizzata con la partecipazione del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il supporto della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR e sarà ospitata dalla Facoltà di Ingegneria grazie alla partnership con Sapienza Università di Roma, la prima università d’Europa.

Tra i partner privati di Microsoft Italia per questa seconda edizione de La Nuvola Rosa, si contano invece ASUS, Avanade, Intel e Telecom Italia, oltre che McKinsey & Company e l’associazione Valore D, da sempre impegnata nella valorizzazione del talento femminile.
E ancora, danno il loro supporto anche organizzazioni internazionali come UN WOMEN, l’Entità delle Nazioni Unite per l’Uguaglianza di Genere e l’Empowerment Femminile, UNric, ITU e UNESCO. In virtù di questo sostegno, la Friendship Ambassadors Foundation ha inviato a Roma una delegazione di studentesse di tutto il mondo.

L’evento si avvale anche della collaborazione di importanti realtà del Terzo Settore che si sono unite a La Nuvola Rosa grazie alla loro competenza, alla loro presenza su tutto il territorio e all’impegno per i giovani: Fondazione Cariplo, Junior Achievement, Fondazione Mondo Digitale.

la nuvola rosa Microsoft

Quest’edizione conta infine sulla partecipazione di Adecco, che curerà i training dedicati all’ingresso nel mondo del lavoro e permetterà alle ragazze di entrare in contatto con alcune opportunità professionali e stage.
Durante la presentazione di questa mattina, sono stati esposti anche i risultati della ricerca McKinsey & Company-Valore D “Occupazione-Istruzione-Educazione: le trappole nascoste nel percorso delle ragazze verso il lavoro”, che analizza gli ostacoli e i pregiudizi, spesso inconsapevoli, che condizionano le scelte formative delle ragazze e di conseguenza, il loro inserimento nel mercato del lavoro, dalla cultura prevalente alle difficoltà economiche che portano all’abbandono della scuola molto più le ragazze che i ragazzi.

Anche in azienda, sin dalla prima esperienza di stage e tirocinio, le femmine vengono retribuite meno nella metà dei casi rispetto ai colleghi maschi e soffrono di maggiore instabilità lavorativa (l’incidenza dei contratti precari tra le donne 15-24 anni è del 51% rispetto al 40% degli uomini).
All’evento di apertura, Talks from the World, 12 ospiti nazionali e internazionali, hanno offerto il proprio contributo al Museo MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo -, per ispirare le ragazze e condividere la loro esperienza nel mondo scientifico, imprenditoriale e universitario.
Qui è possibile reperire tutti i materiali dei lavori e seguire gli eventi in streaming.

[Fonte: Microsoft]

Tags :