Lo scambio di mail tra Google e l’NSA che mina la credibilità di Big G

scambio di mail tra Google e l'NSA

Uno scambio di email tra alcuni dirigenti di Google e l'ormai ex direttore del'NSA Keith Alexander mostra che l'azienda di Mountain View non è stata poi così sincera su quanto stretta sia stata la collaborazione con l'agenzia di intelligence nel corso degli anni.

I due scambi di email che risalgono al 2012, uno tra Alexander e il presidente di Google Eric Schmidt e uno tra lo stesso Alexander e il co-fondatore dell’azienda Sergey Brin, sono finiti nelle mani di Al Jazeera. Non che rivelino niente di così sconcertante, ma mostrano che Google non solo ha collaborato con l’NSA, ma ha intrattenuto con l’agenzia rapporti amichevoli. Le email nominano Microsoft, HP, AMD, Apple e altro come partecipanti ai meeting dell’NSA. Quello che è successo durante quei meeting rimane un mistero, ma sappiamo che i responsabili di tutti i servizi che usiamo erano lì ed erano contenti di esserci.

scambio di mail tra Google e l'NSA

Da quando Edward Snowden ha diffuso tutti quei documenti sulla impressionante mole di dati che l’NSA ha raccolto all’insaputa di milioni di utenti del web, le aziende del settore hanno subito preso le distanze il più possibile dalle azioni dell’NSA. In realtà, alle aziende è vietato legalmente rivelare cosa l’NSA chieda loro di fornire. Allo stesso tempo, però, è abbastanza chiaro che queste non siano state del tutto oneste nello spiegare che tipo di rapporti avessero intrattenuto con l’agenzia governativa statunitense. E questo non giova alla loro credibilità né al livello di fiducia che gli utenti possono riporre nei servizi che forniscono.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :