BarkBuddy, l’applicazione che aiuta i cani a ritrovare casa

cani

Le applicazioni mobile sono ormai un completamento imprescindibile dei nostri preziosi smartphone. Ludiche, pratiche o ancora istruttive, il loro obiettivo primario è assistere gli utenti nella loro vita quotidiana e trasformare il cellulare in una sorta di tuttofare multifunzione. L'applicazione BarkBuddy, invece, si presenta in tutt'altro modo. Il suo obiettivo, infatti, è soprattutto aiutare gli animali domestici come i vostri amati cani.

Il principale obiettivo di BarkBuddy è quello di aiutare gli animali abbandonati a trovare un padrone. In concreto: gli utenti dell’applicazione potranno navigare all’interno di un’interfaccia simile a quella del sito di incontri Tinder.

Gli utilizzatori di BarkBuddy potranno consultare rapidamente il profilo dei cani alla ricerca di una casa e scartarli cliccando su una croce o decidere di tenerli cliccando su un cuore.

Un altro clic sulla foto di cani e gatti permetterà inoltre di consultare il loro profilo completo e la loro derscrizione. L’applicazione permette inoltre di definire un profilo tipo in modo da visionare soltanto gli animali che corrispondono ai criteri desiderati.

Questa applicazione è stata sviluppata dalla società Bark & Co, specializzata nello sviluppo di servizi e oggetti destinati agli animali da compagnia e loro padroni. La società ha sviluppato la sua applicazione a partire dai dati del sito PetFinder che raggruppa circa 300.000 annunci.

Scaricabile esclusivamente dall’App Store di Apple, BarkBuddy per il momento è rivolta soltanto agli utenti canadesi e americani. Tuttavia, il modello promette bene e potrebbe essere esportato presto anche in Europa.

cani

[Fonte: Gizmodo.fr]