Due quattordicenni hackerano un ATM con la password di default

quattordicenne hackera un bancomat con un codice di default

quattordicenne hackera un bancomat con un codice di default
Due ragazzini appena quattordicenni di Winnipeg hanno trovato il modo per raggirare il sistema di sicurezza di un ATM del Banco di MOntreal. Per quanto possa sembrare incredibile, l'hack non ha richiesto particolari abilità informatiche: i ragazzi non hanno fatto altro che consultare il manuale del bancomat su internet.

L’Edmonton Journal riporta che Matthew Hewlett e Caleb Turon sono andati in rete per cercare il manuale dell’ATM BMO che era installato vicino casa loro e sono stati in grado di entrare nel dispositivo in modalità amministratore semplicemente inserendo una delle password di default del sistema.

Fortunatamente per la banca, i ragazzi non volevano rubare soldi dall’ATM o installare malware per appropriarsi di codici di bancomat dei clienti. L’unica cosa che si sono limitati a fare è stato cambiare la schermata di benvenuto dell’ATM sostituendo il messaggio originale con un “Vai via, questo ATM è stato hackerato”.

Stando all’Edmonton Journal, Hewlett e Turon hanno collaborato con la banca, ma BMO non ha risposto alle richieste di maggiore sicurezza.
La conclusione della storia, insomma, non è da far tremare le gambe agli utenti dei bancomat, ma avrebbe potuto essere molto peggiore. Il problema delle password facili non riguarda solo i bancomat, ma molti sistemi di sicurezza, di ogni genere.

Insomma, se non fosse chiaro, se usate una password di default, su qualsiasi dispositivo, siete a rischio intrusione, senza che questa richieda l’intervento di operatori particolarmente abili.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :