Niente da fare per Amazon, Faa non autorizzerà le consegne via drone

amazon

Poco tempo fa Amazon aveva ventilato l'ipotesi di avviare un servizio di consegne tramite droni. A quanto pare aveva fatto i conti senza l'oste.

Amazon

La Faa ha emesso delle linee guida riguardanti l’utilizzo dei droni e ha escluso l’utilizzo di velivoli senza pilota per la consegna di colli a pagamento.

La FAA ha sostenuto per lungo tempo che l’utilizzo di droni commerciali fosse illegale, ma un tribunale federale quest’anno ha sancito che l’ente non ha l’autorità legale in materia. Non è dunque certo se la Faa sia l’attore legittimo per imporre delle regole così drastiche sui droni, ma in attesa che si abbiano delle leggi ufficiali che si occupino della materia, la Faa ha già deciso che farà appello sulla decisione stabilita dal tribunale.

Al di là della conclusione, al momento appare chiaro come l’orientamento del governo federale non sia particolarmente favorevole a vedere il cielo invaso dai droni. E non è il solo. Il National Park Service li ha vietati la scorsa settimana dichiarando di preciso che “il decollo e l’utilizzo di velivoli zenza pilotte sulle terre e le acque di nostra supervisione è vietato”.

In parallelo, il numero di incidenti in cui sono implicati dei droni è in aumento, il che solleva non poche preoccupazioni e proteste. Insomma una legislazione in materia diventa sempre più urgente.

Per il momento i proprietari di droni possono ancora farli volare nel tempo libero, infatti allo stato attuale è soltanto l’utilizzo in cambio di denaro che è voetatp.

Eccezione singolare: la FAA tollera l’utilizzo di droni commerciali in Alaska.

Forse la presenza di vaste terre selvagge ha e di centri abitati molto isolati ha mosso a pietà l’inflessibile authority.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :