Earin, gli auricolari quasi invisibili

earin

Se avete l'abitudine di ascoltare la musica con cuffie o auricolari sapete fino a che punto la cosa può essere fastidiosa.

Il peso del dispositivo, i cavi, l’ingombro… Insomma numerosi dettagli concorrono spesso al rendere il tutto abbastanza noioso. Che ne direste di un paio di auricolari talmente minuscoli da sembrare invisibili? E’ la promessa dietro al lancio di Earin, un progetto che lascia ben sperare.

Dando un’occhiata all’immagine qui sopra potete farvi un’idea della taglia ridotta di questi auricolari. Il prototipo degli auricolari “più piccoli” del mondo (soltanto 18 millimetri) si deve a un team di progettazione di Malmo, in Svezia. Sono talmente piccoli che, una volta indossati, sembrano quasi invisibili. Proprio a causa delle dimensioni ridotte la qualità del suono sembra non essere eccellente (bisognerà attendere dei test più avanzati). E l’autonomia è abbastanza ridotta :va dalle due ore e mezza alle tre ore, mentre bisogna mettere in conto almeno il doppio del tempo per ricaricare le batterie.

Collegate via Bluetooth al vostro smartphone, vi permetteranno di ascoltare la vostra musica preferita in totale discrezione. Proposte a 119£ (150€) saranno disponibili sul mercato per gennaio 2015 in un pacchetto abbastanza completo che comprenderà i due auricolari, un piccolo portachiavi e un accessorio di ricarica con la sua porta micro-USB integrata e un cavetto microUSB/USB.

La campagna Kickstarter ha già raccolto tre volte la somma prefissata (604 000£ pour 179 000) e si chiuderà il prossimo 23 luglio. Se il prodotto vi interessa, affrettatevi!

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :