Il preservativo a base di nanotecnologia per uccidere il virus dell’HIV

il preservativo a base di nanotecnologia contro l'HIV

Usati nel modo giusto, i preservativi sono l'unico metodo per evitare la trasmissione di malattie, ma chi ha detto che non siano ancora migliorabili? Ad esempio, un condom rivestito di un gel antivirale che uccide fino al 99,9% di virus di HIV, herpes genitale e papillomavirus. L'Australia l'ha appena ammesso.
La componente chiave si chiama VivaGel, un gel antivirale che si basa sulla nanotecnologia. L'ingrediente attivo del gel è composto da milioni e milioni di molecole "nane". Queste strutture ramificate tridimensionali perfettamente simmetriche si avvinghiano attorno ai virus di HIV, HPV ed herpes genitale impedendo che queste si leghino alle cellule umane e, quindi, causino infezioni.

il preservativo a base di nanotecnologia contro l'HIV

Stapharma, l’azienda farmaceutica australiana che ha sviluppato VivaGel, ha appena ricevuto l’approvazione dell’ente australiano responsabile della diffusione dei farmaci e dei presidi medici e nei prossimi mesi immetterà sul mercato i preservativi a base di VivaGel.
Probabilmente, la scelta australiana aprirà la strada ad altri mercati. La casa farmaceutica ha già fatto sapere che sia la Food and Drug Administration statunitense che l’Agenzia Europea del Farmaco hanno già approvato la fase tre dei test clinici di VivaGel, sebbene i test misurino l’efficacia del gel come trattamento per le vaginosi batteriche più che come componente di preservativi. Questo è dovuto al fatto che il test doppio cieco con l’uso di placebo in un esperimento che riguarda il possibile contagio di HIV non è (giustamente) ritenuto etico.
L’uso del preservativo è sempre una buona cosa per evitare la trasmissione di MTS, ma quando arriverà sul mercato quello che può addirittura uccidere i virus, non ci saranno più scuse plausibili per non farlo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :