I deputati tedeschi tornano alla macchina da scrivere?

shutterstock_131284517

Per tentare di evitare gli sguardi indiscreti, in particolare quelli della NSA, tutti i trucchi sono buoni. In Germania si sta concretizzando un'ipotesi che può far sorridere ma che potrebbe essere efficace, il ritorno da parte dei deputati alla cara vecchia macchina da scrivere.

Patrick Sensburg, della commissione parlamentare d’inchiesta tedesca sullo spionaggio sulla Germania da parte dell’Agenzia Nazionale di Sicurezza, ha rivelato alla televisione la sua intenzione di redigere il suo rapporto con una macchina da scrivere. Difficile in effetti utilizzare la pirateria in quel caso (bisognerebbe tornare ai sistemi di James Bond, microspie, effrazioni notturne ecc.)

I deputati incaricati dell’inchiesta hanno preso delle contromisure classiche: messaggi in codice, musica durante le riunioni,

La cosa non deve stupire. Le recenti rivelazioni sullo spionaggio ai danni della Francia e della Germania (e in particolare della cancelliera Angela Merkel). Hanno avuto l’effetto di una bomba in Europa. Berlino ha perfino espulso il responsabile dei servizi segreti americani in Germania proprio per le accuse di spionaggio relative a questa inchiesta parlamentare.

deputati

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :