Come evitare le tecniche di riconoscimento facciale con stile

facciale

La videosorveglianza basata sulle tecniche di riconoscimento facciale è una piaga dei tempi moderni. Pertanto in molti si lambiccano il cervello per capire come sabotare questo occhio tecnologico perennemente invasivo.

Le telecamere sono ormai ovunque: in città, nei centri commerciali, agli incroci stradali. Le tecniche di riconoscimento facciale sono ormai raffinate ed estremamente pervasive? Come sfuggire a questo tecnocontrollo pervasivo?

Una proposta arriva da Adm Harvey di Brooklyn, New York City, Stati Uniti, che ha messo a punto una soluzione piuttosto semplice per proteggere la vostra vita privata utilizzando make up ed acconciature. Se non avete paura di finire per assomigliare a Marilyn Manson, ai Kiss o a qualche altra star estremamente eccentrica… la soluzione potrebbe essere efficace.

CV Dazzle » [il nome del progetto, NDLR] è una sorta di interferenza espressiva che prende la forma del trucco o di acconciature di vario genere. Il nome deriva da CV, abbreviazione che sta per « computer vision » e da Dazzle, un travestimento utilizzato durante la Prima Guerra Mondiale. Serviva a modificare l’aspetto delle navi per ingannare il nemico sulle loro dimensioni, la taglia e l’orientamento. Allo stesso modo lo scopo di CV Dazzle è modificare un viso per renderlo non rilevabile agli algoritmi visivi del compute.

Sul suo sito ufficiale, rilasciato in Creative Commons, troverete dei modelli da scaricare.

Attenzione però: con questo metodo probabilmente passerete inosservati alle tecniche di riconoscimento facciale un po’ meno alle persone che vi circondano.

facciale

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :