Un doodle per Anders Jonas Ångström, il padre della spettroscopia

il doodle per Anders Jonas Ångström

Il doodle di oggi è dedicato a Anders Jonas Ångström, l'astrofisico svedese di cui oggi si ricorda il bicentenario della nascita. Considerato il padre della spettroscopia, la scienza che studia il modo in cui la luce vene assorbita o si riflette dagli oggetti, il suo nome identifica oggi l’unità di misura della lunghezza d’onda della luce.

Anders Jonas Ångström

Docente presso l’Università di Uppsala, dove si era laureato, Ångström riuscì nell’intento di provare che il sole contiene idrogeno. Grazie ai suoi studi, poté dimostrare che la scintilla elettrica produce due spettri sovrapposti, uno per il metallo dell’elettrodo e l’altro per il gas in cui passa, e dedusse che un gas incandescente emette raggi luminosi della stessa capacità rifrattiva di quelli che può assorbire.
L’astrofisico esaminò anche il fenomeno dell’Aurora Boreale riuscendo a misurare, dopo averli trovati, i colori del suo spettro. Le indagini di Ångström chiarirono che l’Aurora Boreale (o Australe, a seconda del polo vicino al quale si verifica) è un effetto ottico dovuto ad alcune particelle cariche (ovvero protoni ed elettroni) che, trasportate dal vento solare, interagiscono con la fascia dell’atmosfera nota come ionosfera.

Tags :