Explora Museum, l’app che rende il Muse di Trento un’esperienza indimenticabile

explora Museum al Muse di trento

Non è la prima volta che la tecnologia entra in un museo e certo il Museo delle Scienze di Trento non poteva non aprire le porte all'innovazione e alle app mobili. Per questo, il museo, il polo dell’innovazione Trento RISE e l’azienda trentina di comunicazione Graffiti si sono uniti per creare Explora MUSE, una guida multimediale made in Trentino concepita per valorizzare al meglio i contenuti documentali e le opere esposte al MUSE, permettendo un’esperienza di visita incentrata sul visitatore, e quindi fortemente personalizzata.

explora Museum al Muse di trento

Explora MUSE fa parte del più ampio progetto Explora Museum, nato grazie alla collaborazione tra Trento RISE e l’azienda trentina Graffiti e al coinvolgimento del Museo delle Scienze. Explora MUSE, che è stata testata dai cittadini nelle sale del MUSE grazie al supporto del laboratorio territoriale di Trento RISE Smart Crowds, è un esempio di prodotto innovativo pensato con e per il Trentino, ma esportabile anche fuori dai confini trentini.

Explora MUSE permette di usufruire di nuovi contenuti multimediali, come video di approfondimento, percorsi tematici, interviste e gallerie di immagini con foto a 360°. «Il Museo delle Scienze è il laboratorio ideale per sperimentare nuove tecnologie applicate all’esperienza di visita – ha spiegato Davide Dalpiaz, comunicatore scientifico del museo. – il MUSE espone migliaia di oggetti e reperti, dietro ai quali c’è un insieme di informazioni che richiede diverse modalità di esposizione al visitatore. Da oggi sarà possibile scoprire il MUSE anche attraverso la guida multimediale su iPad Explora MUSE». 

explora Museum al Muse di trento

Grazie all’applicazione Explora MUSE, installata su un centinaio di iPad disponibili al museo, visitare il MUSE diventa un’esperienza ancora più eccezionale. «La finalità del progetto era chiaramente mettere il visitatore al centro dell’esperienza. Come? Coinvolgendolo e stimolandone la curiosità. – spiega Luca Cattoi, CEO di Graffiti – Grazie alla tecnologia Bluetooth low energy e ai trasmettitori Beacon posizionati in prossimità di ogni installazione museale, la guida propone automaticamente al visitatore i contenuti riguardanti il contesto che lo circonda.

explora Museum al Muse di trento

Explora Museum può offrire contenuti multilingua, è già accessibile agli ipovedenti grazie al Voice Over ed è inoltre pronta per accogliere video LIS per non udenti. Ulteriori sviluppi prevedono l’inserimento di realtà aumentata, gaming, image recognition e percorsi personalizzati. Al termine della visita la guida invia le informazioni di utilizzo ai nostri server in cloud, permettendo al MUSE di visualizzare dettagliati rapporti aggregati riguardanti il comportamento dei visitatori all’interno delle sale, come ad esempio le opere di maggior successo e le aree più congestionate». Explora Museum è disponibile anche in versione Lite per iPhone e Android.

Tags :