Le protesi per gambe ideate per l’alpinismo

protesi

L'amputazione di un arto è un'esperienza traumatica, ma come dimostrano diverse storie esemplari, la vita non si ferma in quel momento. Tuttavia certe attività diventano davvero complicate da praticare. Camminare può diventare difficile, correre e saltare quasi impossibile. La tecnologia e le protesi per fortuna aiutano, perfino a scalare le montagne.

L’alpinismo è un’attività spesso proibitiva per gli amputati. Le protesi tradizionali infatti sono di solito progettate per i terreni piani.

L’idea del designer Kai Lin, invece, è nata osservando le capre di montagna che affrontano i terreni più accidentati senza alcuna difficoltà.

A forza di fare ricerche, Kai Lin ha scoperto che le capre di montagna hanno dei piccoli zoccoli che agiscono come delle ventose e conferiscono una stabilità a prova di bomba.

La prothèse Klippa si ispira proprio a questo meccanismo. Con una superficie al suolo molto ridotta, offre un supporto e una stabilità grandemente ricercate dagli appassionati di arrampicata. O almeno questa è la teoria. Kai Lin non ha infatti ancora avuto occasione di fare sperimentare le sue protesi ai diretti interessati. Speriamo che il risultato sia all’altezza delle aspettative.

protesi

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :