Amazon usa il calore dei datacenter per il riscaldamento

amazon

Come molti sanno per alimentare i siti più frequentati del web e stoccare la relativa e enorme quantità di dati, bisogna avere dei data center imponenti. Questi consumano moltissimo, ma scaldano anche altrettanto. Secondo Amazon questo calore permette anche di scaldare il suo nuovo quartier generale.

E’ in pieno centro di Seattle che il gigante dell’e-commerce Amazon ha deciso di stabilire il suo quartier generale con le sue cupole di vestro, nelle foto qui sopra. Le piste ciclabili e alcuni miglioramenti alla rete tranviaria sono già stati realizzati. Per scaldare i nuovi edifici gli ingegneri della multinazionale hanno pensato di utilizzare il calore prodotto dai datacenter situato dall’altra parte della strada grazie ad un sistema di riscaldamento ad acqua calda, trasferendo il calore creato da un sistema di tubi idraulici.

Una volta dissipato il calore, l’acqua è rinviata ai data center dove raffredderà nuovamente i server.

C’è una buona possibilità che il procedimento vada a beneficio non solo dei tre edifici del campus di Amazon. Per il membro del consiglio di amministrazione Mike O’Brien, «il calore emesso da questo complesso è ben più che sufficiente per riscaldare questi tre efifici. […] Vedo questo progetto come il primo passo per un sistema di riscaldamento di quartiere che potremmo utilizzare come catalizzatore».

La rete di riscaldamento di Amazon potrebbe estendersi anche alla città e andare a beneficio dei residenti.

amazon

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :