Saremo finalmente in grado di tracciare gli aerei di linea

aerei

Ci sono voluti due gravi incidenti aerei e centinaia di vittime, nonché milioni investiti nelle ricerche. Ma alla fine il mondo sta per acquisire la capacità di tracciare gli aerei di linea nei cieli.

E’ una triste verità, ma è spesso in seguito a grandi tragedie che si riesce a trovare il connubio tra volontà politica e grossi investimenti necessari a procedere con i salti tecnologici.

In particolare è grazie a una collaborazione tra Iridium e Nav Canada che una flotta di 66 satelliti sta per essere lanciata in orbita proprio grazie a questo scopo. Sappiate comunque che questi dispositivi non saranno inviati nello spazio prima del 2017 servirà almeno un anno perché la nuova tecnologia vada a regime.

Il sistema è derivato da una rete di sorveglianza chiamato Aireon, che aveva appunto lo scopo di tracciare gli aerei. In questo caso la notevole differenza è che la sua funzionalità di monitoraggio di emergenza sarà fornita gratuitamente alle organizzazioni di soccorso autorizzate.

E’ interessante notare che gli aerei non necessiteranno di un grande aggiornamento tecnologico per usufruire di questo sistema. Il dispositivo infatti si basa su un sistema già esistente: l’ADS-B, che permette agli aerei di determinare la loro posizione tramite GPS e di trasmettere queste informazioni ai responsabili della circolazione aerea tramite ricevitori radio a terra.

L’innovazione di Aireon sarà quella di impiantare questi ricevitori su satelli in orbita bassa allo scopo di ottenere una copertura precisa a livello mondiale.

aerei

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :