No, i capelli e le unghie non continuano a crescere dopo la morte

morti

Probabilmente è una cosa di cui avete già sentito parlare. Sono in molti a sostenere che i capelli e le unghie continuano a crescere dopo la morte. Beh, trattasi di credenza popolare.

Disclaimer: evitate i proseguire nella lettura se siete dei tipi particolarmente impressionabili.
In pratica, come spiegato in un recente articolo della BBC, non sono le unghie e i capelli che continuano a crescere dopo la morte, ma è la pelle che si ritira in virtù del processo di essicazione del cadavere.

Il mito persiste e (è proprio il caso di dirlo) è duro a morire. In realtà si tratta semplicemente di un fatto biologico: dopo la morte il corpo si disidrata e la pelle si contrae.

Il fenomeno è simile anche per quanto riguarda i capelli. La pelle del mento, infatti, si contrae assottigliando il viso e stirando i lineamenti verso il basso. A causa di ciò i capelli danno l’impressione di essere più lunghi.

Insomma potete mettervi l’anima in pace: non cresce nulla dopo il passaggio a miglior vita a parte i fiori che adornano le tombe!

[Fonte]: BBC via Gizmodo.fr]

Tags :