Ara, il telefono modulare di Google a cui cambiare componenti senza spegnerlo

lo smartphone modulare di Google projetc ARA

lo smartphone modulare di Google projetc ARA
Si dovrebbe chiamare Ara, il telefono modulare ed economico di Google ed ha già suscitato parecchio interesse. Adesso è stato reso noto un nuovo aspetto del progetto: il telefono permetterà di cambiare praticamente tutte le componenti senza per questo doverlo spegnere.

Il direttore del progetto Ara, Paul Eremenko, ha spiegato che il telefono consentirà di sostituire i moduli hardware, tranne la CPU e il display, mantenendo il dispositivo acceso. Ma non è tutto: lo si potrà fare anche mentre ci sono processi in corso, ad esempio mentre scrivete un messaggio o facendo una telefonata. Tutto questo è reso possibile grazie ad una versione modificata di Android L, sviluppata in collaborazione con l’organizzazione non-profit Linaro.

Sapevamo già che le batterie erano facilmente sostituibili, ma questa è una funzione che non ci si aspettava. Con uno spazio limitato per tutti i sensori, pensate a cosa può voler dire cambiare la fotocamera per sostituirla con un altoparlante ad alta qualità o con una qualsiasi altra componente che in quel momento vi torni più utile. Non vediamo l’ora.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :