I noodle all’oppio per fidelizzare i clienti

noodle

Se c'è un settore in cui la concorrenza è feroce è la ristorazione. Come fare a fidelizzare la clientela in questo contesto? Un ristoratore cinese ha trovato una soluzione: cospargere i propri piatti di derivati dell'oppio...

Il gestore di un ristorante cinese ha tentato di rendere i suoi clienti letteralmente dipendenti dal suo cibo cospargendo i suoi piatti di germogli di papaverlo, conosciuti per le loro proprietà psicotrope.

L’uso dei decotti di papavaero è un rimedio tradizionale, noto per le sue virtù sedative e per la capacità di dare dipendenza.

Interrogato dalla polizia locale, il ristoratore ha ammesso di avere speso circa 600 yuans (circa 78€) per due chili di papavero, aggiunti segretamente alle preparazioni.

L’idea è abbastanza diabolica e sarebbe passata inosservata se un giovane, Liu Juyou, non non fosse stato trovato positivo agli oppiacei nell’ambito di un test di routine. Ovviamente, Juyou è rimasto più che sorpreso perché non aveva assunto alcuna droga… o almeno così pensava…

Ha così cominciato a indagare ed è risalito al ristorante dove aveva mangiato.

Ha verificato la sua teoria e ha informato le autorità. Il ristoratore ha confessato ma Liu è stato comunque trattenuto in arresto per 15 giorni.

In Cina infatti il consumo di droga è puniuto che lo sappiate o meno.
[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :