Sprout, la matita che si trasforma in pianta

sprout

Con il riscaldamento globale che galoppa, la necessità di un design sempre più eco-friendly è sempre più irrinunciabile. Oggi vi parliamo di Sprout, la matita che una volta esaurita la sua vita come strumento da disegno diventa una pianta.


In particolare dà vita ad una pianta aromatica ed è il frutto del lavoro di un gruppo di studenti del Mit. Gli studenti hanno pensato ad un modo innovativo per non buttare via le vostre matite quando diventano ormai troppe corte per essere usate per disegnare.

sprout
In sostanza si tratta di una ordinaria matita di legno di cedro che al posto della gomma ha alla sua estremità una capsula contenente 4 semi.

Quando la matita è arrivata a fine vita tutto quello che dovete fare è metterla in un vaso o in un bicchiere con un po’ di terrà e innaffiarla. A contatto con l’umidità la capsula si decompone e rilascia i semi che inizieranno a germogliare.

A seconda dei vostri gusti i semi contenuti dentro Sprout possono dare vita a piantine di diverse essenze: peperoncino, basilico, menta, rosmarino, coriandolo. salvia, aneto, pomodoro, calendula e timo.

Per veder nascere germogliare la piantina bisogna innaffiarla una volta al giorno e avere la pazienza di aspettare una quindicina di giorni.

Il progetto Sprout è partito grazie a un finanziamento reperito l’anno scorso tramite Kickstarter

Se volete acquistarla potete recarvi sul sito del prodotto.

sprout3

[Fonte: Nonsprecare.it]

Tags :