Web Summit, Tony Hawk: felice di aiutare lo sport in tutto il mondo

tony hawk

Dopo due salti sulla tavola in uno dei parchi della periferia dublinese, la leggenda dello skateboarding Tony Hawk è intervenuto al Web Summit.

Dalla Cambogia, alla Cina, all’Etiopia. Con la sua fondazione Tony Hawk gira ormai a pieno ritmo tra i 4 angoli del globo. La missione è quella di raccogliere fondi per costruire skate park nelle aree più svantaggiate del mondo.

Quando ha iniziato la sua carriera di skater non poteva neanche lontanamente immaginare che un campione di skate potesse avere un ruolo anche a livello sociale.

“Dire che tutto ciò va oltre i miei sogni più grandi è un eufemismo. Quando ho iniziato la mia carriera lo skateboarding era qualcosa di molto piccolo. Non avrei mai immaginato di potere usare il mio successo per fare la differenza ha detto alla conferenza stampa che si è tenuta oggi pomeriggio presso il Web Summit Media Village.

Hawk ha voluto sottolineare che il suo lavoro filantropico è proprio ciò di cui va più orgoglioso.

La fondazione sta attualmente espandendo il suo raggio d’azione al di fuori degli Stati Uniti con progetti in paesi come l’Afghanistan, il Sudafrica e la Cambogia.

L’educazione, afferma, è un elemento chiave del lavoro svolto in questi paesi. I bambini e i ragazzi coinvolti nei progetti vengono istruiti a scuola e contemporaneamente anche nello skateboarding e sono premiati con maggiore tempo sullo skate se ottengono delle buone performance a scuola.

Ma al di là del suo ruolo globale di star Tony Hawk conserva l’anima del ragazzino appassionato che era.

Ieri si è concesso una sessione di skateboarding a Bushy Park. La sera prima ha invitato via social network ha invitato gli appasionati di Dublino a raggiungerlo via social network e quello che potete vedere nel video qui sotto è il risultato.

Il pubblico non si è fatto attendere!

Tags :