Un nuovo malware minaccia i Mac e iOS

malware

Un team di ricercatori specializzato in sicurezza ha scoperto un nuovo malware chiamato WireLirker che colpisce i desktop e i dispositivi mobili di Apple. Al momento diffuso solo tra gli utenti cinesi, è "il più grosso che abbiamo mai visto".

Palo Alto Network spiega che il malware ha infettato 467 applicazioni destinate a Mac OS X. Il contagio avviene tramite app cinesi di terze parti per Mac scaricabili dallo store chiamato Maiyadi App Store. Negli ultimi sei mesi, queste applicazioni sono state scaricate circa 356.104 volte, infettando centinaia di migliaia di utenti.

malware

Ma il malware attacca anche i dispositivi iOS quando sono collegati al Mac via USB. “WireLurker monitorizza qualsiasi dispositivo iOS connesso via USB con un computer OS X infettato e installa applicazioni di terze parti scaricate o applicazioni malevole generate automaticamente nel dispositivo, a prescindere dal fatto che sia stato sottoposto a jailbreak o no”, spiega Palo Alto Network.
Sembra che WhiteLurker stia silente nel Mac in attesa che si colleghi ad un dispositivo iOS via USB. A quel punto lo infetta. Il malware darebbe accesso a tutti i dati personali degli utenti che si trovano sul telefono, dalla rubrica ad iMessage. Ma la cosa interessante è che il malware non è stato usato, finora, per violare alcun dispositivo. Secondo PAN, chi lo ha diffuso si starebbe preparando ad un attacco.
Vale la pena ricordare che il malware pare focalizzato sul mercato cinese, per il momento, quindi, non c’è ancora molto bisogno di preoccuparsi del proprio telefono. Apple ha fatto sapere di stare lavorando per chiudere la vulnerabilità anche se non è chiaro quando la patch sarà disponibile.

Tags :Sources :Gizmodo USA