SAP HANA: il progetto per l’interazione tra auto connesse e ambiente circostante

sap volksvagen e shell

Come interagiscono i veicoli connessi con l'ambiente circostante? La risposta potrebbe arrivare da un progetto realizzato da SAP, azienda di sviluppo software, in collaborazione con Shell e Volkswagen. L’iniziativa, in corso ad Hannover, in Germania, punta ad introdurre una serie di servizi che includono un sistema integrato e connesso per il rifornimento carburante.

Secondo l’organizzazione mondiale della Sanità, entro il 2050 saranno 5,2 miliardi le persone che vivranno in aree urbane. Questo influirà sulla mobilità e i trasporti a causa della crescente urbanizzazione: congestione del traffico, parcheggio insufficiente e inquinamento costringeranno i cittadini a cambiare le proprie abitudini. In questo scenario, il trasporto intelligente e in particolare le auto connesse rappresentano il giusto approccio per rispondere a questa necessità e migliorare la qualità della vita nelle aree densamente popolate.

Un progetto, SAP HANA, che prevede interazioni quali la possibilità di trovare e pagare il parcheggio tramite lo smartphone o di prenotare il rifornimento di carburante alla stazione più vicina, pagando il pieno grazie ai servizi cloud.

“Siamo convinti che l’unione di semplicità, praticità e innovazione sia necessaria per creare un’esperienza di qualità per il consumatore. Nessun azienda da sola può offrire al momento una soluzione end-to-end in questo settore” ha spiegato Bernd Leukert, membro dell’Executive Board di SAP, Products & Innovation. “La nostra partnership con Volkswagen e Shell, attraverso la nostra soluzione SAP HANA, è la prova che la collaborazione e l’innovazione nella Networked Economy siano strumenti indispensabili per semplificare la complessità quotidiana.”
“L’auto connessa è un elemento chiave nella strategia di sviluppo dell’esperienza del consumatore presso i distributori Shell e ci aiuterà a continuare a offrire un servizio eccellente” ha dichiarato Rene Honig, Vice President, Strategy, Portfolio and Innovation Technical and Competitive IT division Shell.

“Questo progetto pilota cross-industry è la dimostrazione di tutte le potenziali applicazioni del concetto di mobilità, la sua utilità e praticità per i nostri clienti” ha spiegato Dr. Volkmar Tanneberger, Head of Electric and Electronic Development Volkswagen. “Le opinioni dei nostri clienti sull’iniziativa sono fondamentali perché ci consentono di capire come incrementare i servizi mobili in futuro”.

L’iniziativa è nata con l’obiettivo di offrire agli automobilisti una soluzione basata su cloud che consente di risparmiare tempo e accedere a nuove offerte attraverso i veicoli connessi, che non potrebbero essere realizzate dalle singole aziende. Ma è solo un punto di partenza in vista di collaborazioni future.

Tags :