Prima dell’attacco, il tentativo di estorsione contro Sony Pictures

estorsione sony pictures

Recentemente Sony Pictures ha dovuto fare i conti con un leak di dati rubati durante um hack che pare riguardi gli archivi email di due dei dirigenti dell'azienda. Dalle email si scopre che gli autori dell'hack hanno chiesto a quei dirigenti dei soldi se avessero voluto evitare l'attacco. Pare, però, che quei dirigenti non abbiano neanche aperto le email.

Le email in questione chiedevano “compensazione economica” o “Sony Pictures sarà bombardata completamente”. È firmata “God’sApstls” che come sottolinea Mashable è un nomignolo che emerge dai codici dei malware usati nell’attacco.
L’email è stata trovata nell’ultimo leak diffuso in cui gli autori si identificano come GOP o “Guardian of Peace” (Guardiani della pace). I quattro file compressi nel leak contengono archivi di posta elettronica (circa 3GB di dati) che sembrano appartenere al CEO di Sony Pictures Michael Lynton e alla presidente dell’azienda Amy Pascal. E se queste email sono vere, il tentativo di estorsione è certamente la prima di una serie di rivelazioni sulle questioni interne di Sony Pictures che potrebbero essere molto più pericolose

Tags :Sources :gizmodo usa