Il Death Star Theater: il cinema in stile Morte Nera

death star

Le passioni, si sa, non hanno prezzo. Alcuni sono disposti a spendere cifre astronomiche per i propri hobby. I fan del cinema, ad esempio, spesso investono somme notevoli per impianti da home cinema in modo da poter vedere al meglio i proprio film preferiti. Lisa Stevens e Vic Wertz, dal canto loro, oltre ad essere appassionati di Cinema, lo sono anche di Star Wars.

Per godersi a pieno la fantastica di George Lucas bisogna perlomeno avere una sala personalizzata e ottimizzata in termini di suono e di qualità dell’immagine. Insomma un vibrante omaggio a Star Wars.

La costruzione del Death Star Theater ha richiesto diversi anni di lavoro e numerosi interventi di esperti. DillonWorks ha lavorato con Definitive Audio per concepire una struttura acustica impeccabile.
Una volta ottenuta la struttura Doug Chiang – che non è altro che il lead designer de La minaccia fantasma e L’attacco dei cloni – ha potuto lavorare all’estetica generale della sala.

Tutto questo lavoro sarebbe stato nullo senza un impianto audio all’altezza.
Dopo una certa riflessione, l’arduo compito è stato affidato agli altoparlanti Meridian DSP8000 che assicureranno la diffusione frontale e dei DSP6000 per i laterali e la parte posteriore della sala.

Per la cronaca la sala è stata progettata talmente bene che non ci sarà neanche bisogno di dover calibrare gli alto parlanti. Parlando di hardware, sappiate che l’equipaggiamento include anche un proiettore Reflection VX-5c DLP di Ranco, uno schermo StudioTek 130 di Stewart Filmscreen, un telecomando Creston Touch Screen e dei lettori Lexicon RT-10 Universal Player.

Per portare la somiglianza al massimol la porta d’accesso, sul retro della sala, è una porta scorrevole silenziosa, replica esatta di quella della stazione spaziale siderale.

Death Star

Death Star

Death Star

Tags :Sources :Gizmodo.fr