Google lavora al concorrente di Apple Pay

Apple Pay non ha ancora sortito l'effetto rivoluzionario del mondo dei pagamenti mobili che in molti si aspettavano, ma nonostante questo, rimane un buon prodotto.
E infatti, Google starebbe acquisire un'azienda che si chiama Softcard, specializzata proprio in pagamenti mobile, per lanciarsi all'inseguimento dell'avversario di sempre.

Stando a quanto riporta TechCrunch, infatti, Google è in trattative per acquisire il fornitore di servizi di pagamenti mobile che prima si chiamava ISIS (no, nessun riferimento a quell’ISIS) al costo di 100 milioni di dollari. L’azienda è una joint venture tra AT&T, Verizon e T-Mobile e sostanzialmente funziona cole Apple Pay, permettendovi di usare l’NFC del vostro telefono o di pagare i vostri acquisti senza dovere tirare fuori la carta di credito.
Softcard non è mai decollato veramente e l’azienda vive qualche difficoltà economica, dato che brucia 500 mila dollari al giorni e di recente ha licenziato 60 dipendenti. Questo probabilmente abbassa il prezzo d’acquisto. Secondo le notizie riportate, anche PayPal e Microsoft stanno pensando di acquisire l’azienda. Chi la spunterà?

Tags :Sources :Gizmodo Usa