Il governo turco vuole spegnere Twitter

twitter_brasile

Twitter e la Turchia hanno una relazione difficile, di odio e amore. Più di odio che di amore, per la verità. Gli utenti turchi di Twitter, infatti, pubblicano notizie pessime su quello che accade nel loro Paese e il governo non apprezza affatto arrivando a chiedere a Twitter di censurare quei messaggi. Questa volta il governo turco si sta spingendo più in là minacciando Twitter di bloccarli a meno che non cancelli i messaggi "offensivi".

In particolare, il problema sarebbe l’account del giornale di sinistra BirGun che ha pubblicato i dettagli di un raid della polizia contro dei tir dell’Agenzia di Intelligence Turca che andavano verso la Siria e che sarebbe avvenuto lo scorso gennaio. I tir trasportavano armi destinate ai combattenti che si battono contro il regime di Assad, un fatto che il governo non vuole che diventi pubblico.

Anche se Twitter ha ceduto alle richieste del governo rimuovendo alcuni messaggi di @BirGun_Gazetesi, ma non ha bloccato l’account. Questo ha fatto infuriare i funzionari del governo turco che, secondo quanto riporta il New York Times, minacciano un blocco di Twitter in tutto il paese.
Non sarebbe la prima volta che il governo di Ankara si lancia allo spegnimento di Twitter. L’ultimo shut-down risale a Marzo scorso e non è andato molto bene, dato che alcuni account, in quelle due settimane hanno aumentati vertiginosamente i loro contatti e il traffico.

Tags :Sources :Gizmodo USA