La sigaretta elettronica 15 volte più dannosa della tradizionale?

sigaretta

In molti usano la sigaretta elettronica a tutto spiano, ma non sono ancora chiari i suoi effetti per la salute.

C’è un nuovo studio che afferma che il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche contiene una forte concentrazione della formaldeide, un noto cancerogeno.

Prima di gettare dalla finestra la vostra sigaretta elettronica, sappiate che questo genere di studi è molto controverso.
Diversi studi precedenti hanno dimostrato che il vapore delle e-cigarette può includere dei prodotti chimici pericolosi come la formaldeide e altri elementi inquietanti come l’acetaldeide, il toluene, il cadmio, il nickel e il piombo.

Il punto della questione è sapere in che proporzione. E’ in base a quello che si potrebbe fare un effettivo paragone sulla nocività con le sigarette tradizionali.

I ricercatori hanno simulato l’atto del fumare tramite una siringa e hanno scoperto che “questo tipo di formaldeide è presente a delle concentrazioni significativamente più elevate che nelle sigarette tradizionali. Una differenza tra il 5 e il 15%.

L’esposizione a lungo termine a questa sostanza è riconosciuta come un fattore cancerogeno. Bisogna cominciare a preoccuparsi?

I detrattori i questo studio diranno che il processo di simulazione con la siringa non è molto attendibile. Inoltre, ci sono molte altre variabili da tenere in considerazione come la marca del liquido di ricarica, o la tensione utilizzata.

Insomma non è detto che la presenza o la concentrazione di un determinato componente sia presente in tutti di sigarette elettroniche e non si sa in che proporzione esso venga eventualmente inalato.

Insomma il fenomeno è ancora troppo recente per avere delle certezze scientifiche. Nel dubbio, ovviamente, la soluzione è smettere del tutto di fumare.

Tags :Sources :Gizmodo.fr