Shhht! Il televisore vi ascolta

samsung

Siete un orgoglioso possessore di un televisore smart Samsung nuovo di zecca dotato di controllo vocale? Fareste meglio a non parlare di argomenti riservati nei suoi paraggi.

Samsung ha appena rilasciato un avviso rivolto ai clienti che hanno acquistato uno dei suoi smart television set.

Forse non ci avete fatto caso ma durante il set up del televisore, cliccando sul famoso “accetta termini e condizioni” avete autorizzato la vostra tv smart a collezionare dati su di voi e a inviarli anche a terze parti.

Anche se siete tra i pochi che leggono tutto il documento prima di dare la vostra autorizzazione probabilmente non avete riflettutto sul fatto che se il vostro televisore è dotato di controllo vocale questo implica che il dispositivo è in grado non solo di “ascoltare” i vostri comandi ma anche di sentire e registrare le vostre conversazioni private!

Insomma se la funzione del controllo vocale è attiva questa potrebbe trasmettere quello che dite a Samsung ma anche ad un altra compagnia con cui i dati potrebbero essere condivisi e l’autorizzazione l’avete data proprio voi!

La questione è stata sollevata da un articolo di DailyBeast che metteva in evidenza il passaggio contestato della privacy Policy di Samsung.

Questo ha portato Samsung a pubblicare il suo avviso per chiarire che : ” Se un cliente acconsente e utilizza il servizio di riconoscimento vocale, i dati relativi al comando vocale vengono forniti ad una terza parte per la ricerca del comando. A quel punto i dati vocali vengono inviati a un server che ricerca il contenuto che viene, a sua volta, inviato alla TV.”

Samsung ha precisato che i dati vocali non vengono archiviati o venduti ad altri.

Insomma la terza parte sarebbe semplicemente la società che fornisce il servizio di conversione da voce a testo.

Vi sentite tranquillizzati? No? Allora vi consigliamo di tornare al caro vecchio telecomando!

Tags :Sources :BBC NEWS