Apple ha violato i brevetti di un’azienda texana: multata per 500 milioni

apple condannata a risarcire un'azienda texana

Il tribunale distrettuale dell'East District del Texas ha condannato Apple a pagare 532,9 milioni perché iTunes ha violato tre brevetti di proprietà dell'azienda texana Smartflash.
I brevetti, che hanno a che fare con la gestione dei diritti digitali, lo storage di dati e la gestione degli accessi a pagamento, sarebbero stati utilizzati da Apple senza l'autorizzazione di Smartflash.

L’azienda texana ha denunciato Apple nel 2013 dichiarato che iTunes aveva violato i brevetti nel modo in cui li aveva utilizzati per scaricare le canzoni, i video e i giochi. Durante il processo alcuni testimoni hanno rivelato che Patrick Racz, il co-fondatore dell’azienda, nel 2000 ha incontrato Augustin Farrugia per discutere di questa tecnologia. Farrugia, poi, è andato a lavorare per Apple.
Apple ha cercato di evitare il processo (del resto, sarebbe l’ennesimo), dichiarando che le tecnologie in questione erano troppo basilari per essere brevettati. Il giudice Rodney Gilstrap non ha condiviso la posizione di Apple e adesso, dopo otto ore di camera di consiglio, la giuria ha decretato che Apple ha usato i brevetti di Smartflash senza autorizzazione.
Una grande vittoria per l’azienda texana, ma niente di grave per Apple che è l’azienda con il valore più alto sul mercato.

Tags :Sources :Gizmodo USA