L’Intelligenza Artificiale di Google è bravissima a giocare a Space Invaders

deepmind intelligenza artificiale google

Da quando Google ha acquisito DeepMind, azienda specializzata in intelligenza artificiale, per 628 milioni di dollari, ha messo a dura prova il software facendolo... giocare ai video game Atari 2600. Ma parlando seriamente, insegnare a giocare a 49 differenti giochi Atari mostra le potenzialità e le debolezze del software di DeepMind.

Un documento pubblicato ieri su Nature spiega come l’AI ha imparato a giocare ai video giochi da sola. E questo potrebbe non apparire come un obiettivo particolarmente ambito in quest’epoca, ma bisogna sottolineare che nessuna regola dei giochi era stata impartita al software che ha dovuto imparare ogni singolo passaggio sostanzialmente tentando mosse a caso fino a trovare quella giusta.

Questo procedimento ha funzionato egregiamente per alcuni giochi, come Space Invaders e Pong, ma soprattutto Video Pinball dove l’AI ha superato i giocatori professionisti. Ma in 20 giochi su 49 non è stato in grado di raggiungere i livelli di un giocatore umano. Tom Simonite della MIT Technology Review spiega perché:

“Il gioco classico di Pac-Man illustra il grande limite del software: non è in grado di pianificare una strategia per più di pochi secondi. Questo impedisce al sistema di capire come attraversare il labirinto in sicurezza per mangiare le pedine finali e completare il livello. Inoltre, non è stato in grado di imparare a mangiare alcune palline magiche che consentono di mangiare i fantasmi che altrimenti vanno evitati.
Il software di DeepMind è essenzialmente fissato sul presente. Guarda indietro solo agli ultimi quattro video frame del gioco (appena 1/15 di secondo) per imparare quale mossa usare o come usare la sua esperienza precedente per scegliere la mossa successiva. Questo significa che può solo gestire giochi in cui si possono fare progressi usando tattiche che hanno benefici immediati”.

Future versioni di DeepMind avranno probabilmente più memoria che permetta di prendere decisioni per una strategia più a lungo termine. E alla fine, potrebbe essere utilizzato per risolvere problemi nel mondo reale come capire i termini di una ricerca e tradurre testi. Ma per adesso, è tutto qui. Potete ancora battere un computer a Pac-Man.

Tags :Sources :gizmodo USA