Dall’e-commerce al mobile commerce: quali sono le regioni più “mobili” d’Italia

mobile commerce

C'era una volta l'e-commerce. Poi sono arrivati i dispositivi mobili e quella che si chiama "multicanalità" è diventata una questione all'ordine del giorno. Il mobile commerce, come si definiscono i pagamenti e gli cquisti da dispositivi mobili, sono sempre più diffusi e il sito vente-privee, specializzato nella vendite-evento online, ha stilato una classifica delle regioni italiane in cui i nuovi metodi di pagamento in mobilità sono più diffusi.

I dati del sito parlano chiaro: il 44% del suo fatturato e il 65% del suo traffico sono infatti generati tramite dispositivi mobile.
Ma in quale parte del Paese gli italiani usano di più il mobile commerce? Secondo vete-privee, la Capitale d’Italia è la città più mobile-oriented. Se nella classifica delle regioni sono la Lombardia e Milano a primeggiare per il più alto numero di iscritti al sito, quando si tratta di mobile Roma e il Lazio non hanno rivali: al primo posto infatti nella Top Ten delle regioni più attive via mobile c’è infatti proprio la regione della Capitale, seguita da Lombardia e Piemonte.

Tra le categorie più acquistate su vente-privee dagli abitanti del Lazio, ci sono quelle legate agli accessori (borse, occhiali da sole), all’high-tech, al vino e alla gastronomia, mentre tra i settori più acquistati dai lombardi troviamo soprattutto abbigliamento (donna, bambino, uomo), lingerie, vino e biglietti per spettacoli.
Anche il Sud e le Isole, però, si dimostrano regioni mobilefriendly: le isole soprattutto occupano il settimo (Sicilia) e il nono posto (Sardegna), mentre Campania e Puglia l’ottava e la decima posizione. Tra i settori preferiti dai siciliani soprattutto abbigliamento, gioielli e calzature per bambini, mentre i sardi acquistano soprattutto jeanswear, scarpe e orologi.

Secondo Andreas Schmeidler, Country Manager Italia di vente-privee, “lo smartphone è una vera bacchetta magica del consumo”.
Un altro dato interessante riguarda l’età degli acquirenti che cambia a seconda del dispositivo di riferimento. I soci del sito sono per il 60% donne e il 40% uomini, ma quando si tratta di smartphone e tablet la percentuale degli uomini aumenta a dispetto delle donne: smartphone e tablet sono infatti device fortemente in linea con le abitudini d’acquisto maschili.
Ecco, in fine, la classifica delle regioni d’Italia in base alla diffusione del mobile commerce:

1. Lazio
2. Lombardia
3. Piemonte
4. Emilia Romagna
5. Veneto
6. Toscana
7. Sicilia
8. Campania
9. Sardegna
10. Puglia

Tags :