Nel XX secolo l’uomo ha ucciso 20 milioni di balene

stagione

Il divieto di caccia alle balene è arrivato solo nel 1980 e non senza proteste da parte delle popolazioni interessate. A quanto pare adesso si scopre che l'uomo ne ha ucciso di più di quanto si pensava.

La notizia arriva da uno studio della International Whaling Commission.

Si stima che circa 2,9 milioni di grandi balene siano state uccise nel periodo 1900-1999 (276.442 sono state uccise nel Nord Atlantico, 563.696 nel Pacifico settentrionale, e 2.053.956 nel nell’emisfero australe).

gli anni 1925-1939 nell’emisfero sud e 1946-1975 in entrambi gli emisferi sono stati i periodi più letali.

In particolare le specie physalus Balaenoptera (balene) e Physeter macrocephalus (capodogli) sono state decimate con rispettivamente 874.068 e 761.523 di vittime, più della metà del totale di tutte le balene uccise.

Le stime del passato sono state fuorviate, tra le altre cose, da i dati inattendibili dell’Unione Sovietica dove la caccia illegale è andata avanti a lungo nel dopoguerra.

Oggi le cose non vanno meglio tra sonar e arpioni che ne hanno accelerato la comparsa.

Per non parlare del fatto che in alcuni paesi come Islanda e Giappone la caccia continua ancora.

In breve, gli esseri umani hanno ucciso quasi 3 milioni di balene nel secolo scorso …

balene

Tags :Sources :Gizmodo.frVia :noaa