I giapponesi inventano la cipolla che non fa piangere

cipolla

Per quanto sia buona, la cipolla non si lascia approcciare facilmente.

Fa versare calde lacrime. Ognuno ha il suo piccolo rimedio in materia ma nessuno sembra funzionare fino in fondo, finora!

L’era delle lacrime potrebbe essere finita grazie ad un team di scienziati giapponesi.

L’impresa agroalimentare House Foods ha annunciato lunedi scorso di avere messo a punto una cipolla innocua per gli occhi. Da più di dieci anni il ricercatore Shinsuke Imai era al lavoro su questo ortaggio. Nel 2002 è riuscito a scoprire il processo biochimico a causa del quale la cipolla ci prova la famosa lacrimazione.

In sintesi: la cipolla cattura lo zolfo presente nel terreno. Quando la si taglia, questo zolfo entra in contatto con un enzima, con l’allinasi.

Questo contatto prodocue l’acido solfenico. Il professore Imai ha scoperto, in particolare, che è un secondo enzima, « sintasi d’agente lacrimale», a trasformare questo acido in un gaz irritante.

Limitando la quantità di questo, è possibile creare una cipolla che non solo è meno irritante ma ha anche un aroma meno forte (ammesso che questo sia un pregio!).

Un piccolo successo per questa équipe che nel 2013 aveva ricevuto l’Ig Nobel – un premio-parodia del vero Nobel, che viene assegnato alle ricerche giudicate inutili e insolite.

Tags :Sources :http://www.gizmodo.fr/2015/04/01/japonais-oignon-pas-pleurer.html