Jabra Stealth UC (MS), non servono le mani per comunicare e usare Microsoft Lync

Jabra Stealth UC MS

Jabra Stealth UC è un comodo sistema auricolare mono che si abbina al dispositivo tramite tecnologia Bluetooth, oppure grazie a NFC, con gli smartphone che supportano questa funzione (non iPhone).

Il primo tratto inconfondibile sono le dimensioni minime. La confezione contiene infatti una custodia rigida (vero plus) molto piccola, il caricabatteria da auto, cavo micro USB, ovviamente l’auricolare, con i supporti in-ear di ricambio e il supporto per affrancare in sicurezza l’auricolare al padiglione auricolare. L’auricolare offre infatti due tipologie di supporti: EarGel e EarHook.

E’ presente inoltre un dongle USB (Jabra Link 360) dedicato ai sistemi di comunicazione UC, per esempio nel modello che noi proviamo – che riporta inoltre anche la sigla MS – il dongle nano Bluetooth ottimizza l’auricolare per Microsoft Lync, e lo rende quindi perfetto per tutti gli utilizzi anche da postazione fissa su questa e le altre piattaforme UC.

Le differenze tra Stealth, Stealth UC e UC MS sono che solo i due modelli migliori dispongono di dongle USB e sono quindi ottimizzati per UC e il supporto alla banda larga. Il modello più economico inoltre gode di un solo anno di garanzia. La differenza di prezzo è di 79,99 contro 132 euro circa. Il modello superiore è evidentemente l’ideale in ambito aziendale.

Per prendere confidenza con l’auricolare il sistema migliore è iniziare a usarlo. Per il pairing Bluetooth basta premere l’auricolare nella sua fascia esterna per tre secondi, proprio dove lo si premerà poi sempre per avviare e chiudere le conversazioni; internamente, in basso, un coperchietto protegge la presa USB, c’è poi un interruttore a spostamento per lo spegnimento definitivo, e un tasto sul profilo che serve per attivare i controlli vocali.

Jabra Stealth

In evidenza il dongle per il collegamento con il pc

Esso va sfiorato per la composizione vocale (con Google Now e Siri per esempio), e si tiene premuto un po’ più a lungo per i comandi vocali. Il volume invece si controlla direttamente sul device, e questo può essere un limite se non si imposta correttamente subito lo smartphone, anche se l’auricolare in autonomia imposta il volume al livello ottimale a seconda dei rumori di fondo.

La versione che abbiamo provatJabra Stealth Comandio con il supporto per la lingua Inglese, prevede la possibilità di utilizzare i comandi vocali di risposta Answer e Ignore per rifiutare la chiamata, sono gli unici documentati sul manuale, anche quello da scaricare in PDF, la documentazione in questo senso è davvero migliorabile perché in verità è possibile anche ordinare Redial, oppure informarsi sull’autonomia residua della batteria. Eventualmente è possibile comunque disabilitare del tutto la guica vocale dopo aver spento completamente l’auricolare.

Con un doppio tocco, invece che tocco singolo per rispondere, si può richiamare l’ultimo numero. E’ possibile gestire più chiamate in entrata. Jabra Stealth supporta fino a otto profili Bluetooth memorizzati, di cui due sono utilizzabili contemporaneamente. Non male affatto per chi utilizza due smartphone per esempio.

Per utilizzare appieno Stealth in azienda e con il computer si deve installare Jabra Direct, si ha così a disposizione  la consolle completa per gestire le impostazioni di Jabra Stealth in ambito UC. Appena installato Jabra Direct chiede il controllo di Software come Skype

Jabra Stealth UC

Jabra Stealth UC

Questo prodotto nasce per poter operare in qualsiasi situazione di rumore esterno, per questo è dotato della tecnologia Advanced Noise Blackout che sfrutta il lavoro di un doppio microfono (uno dei due capta e riduce il rumore di sottofondo). Per una ricarica completa sono necessarie circa due ore per godere poi di un’autonomia fino a 6 ore di conversazione piena. A partire da Settembre dell’anno in corso sarà disponibile anche Jabra Connect, per sviluppare ulteriormente anche i servizi aziendali grazie alla possibilità di localizzare l’auricolare con il GPS.

Nel complesso ci sentiamo di consigliarlo indubbiamente ai professionisti, meno a chi pensa di utilizzarlo semplicemente come auricolare Bluetooth, primo per il costo, ma anche per le tante funzionalità presenti che è doveroso sfruttare a fondo considerato l’investimento iniziale.

A questo link si trovano tutte le informazioni e il supporto per la versione da noi provata

 

Tags :