Google I/O Conference: ecco Android M

android_m2

Il futuro di Android è arrivato. Alla conferenza I/O, Google ha mostrato l'anteprima per gli sviluppatori di Android M (sarà Muffin? Milkshake? Chi lo sa) e che arriverà sui dispositivi mobili Android all'inizio del prossimo autunno. Esteticamente non ci sono differenze lampanti con Lollipop, ma c'è molto sotto il Material Design.

Il Senior VP di Google Sundar Pichai ha introdotto Android M spiegando che hanno scelto di focalizzarsi “sulla pulizia e la qualità” per la nuova release. Uno dei maggiori aggiornamenti sono i permessi delle app. Questo dà agli utenti la possibilità di accettare e revocare i permessi alle app, migliorando la sicurezza e la privacy. Il tutto avviene tramite un pannello dove potete scegliere cosa un’app può fare e cosa no. Google dice anche che questo renderà agli sviluppatori più facili gli aggiornamenti delle app. Ci guadagnano tutti, in sostanza.

android_m1

Android introduce anche le Chrome Custom Tabs. Questo significa che le app ora possono girare un po’ come il browser Chrome, ma significa anche che potrete avere alcune funzioni come il salvataggio delle password, i suggerimenti per il completamento automatico e altro ancora.
Gli sviluppatori possono anche introdurre link tra le app, il che comporta che sparisce il menu “apri con”. Android verifica già la compatibilità tra app e apre l’app giusta. Qualche click in meno.

android_m

Tags :Sources :Gizmodo USA