Apple studia un sistema anti phishing per proteggere i suoi utenti

phishing

Quelli tra voi che non si curano molto di queste cose o non ci sono particolarmente abituati, corrono il rischio di diventare vittime di phishing. Sempre più spesso arrivano email mandate da utenti insospettabili che chiedono di resettare le password degli account bancari, ma i link portano l'utente si siti che somigliano a quelli delle banche, solo che in realtà sono siti di phishing.

Bene, Apple vuole fare qualcosa e stando ad un brevetto emerso di recente, l’azienda di Cupertino ha indagato l’idea di rimuovere questi link dai siti web o almeno evitare che vengano mostrati sui browser, come Safari.
Il sistema cercherà di individuare se un certo link ad un determinato sito o in una mail è considerato sicuro. Questo avverrà grazie all’analisi della URL per scoprire se punta ad un sito a rischio o no. A volte, infatti, questi attacchi funzionano perché le URL usate somigliano moltissimo a quelle originali e possono passare per buone.

Se il sistema stabilisce che si tratta di un link pericoloso sarà reso non cliccabile in modo che l’utente non possa aprirlo.
Sembra una buona idea, ma dato che è stata depositata nel 2013, possiamo dire con un certo margine di sicurezza che Apple intende ancora implementarlo e considerando che non tutti i brevetti diventano prodotti veri, è difficile dire cosa ne sarà di questo.

Tags :Sources :Ubergizmo Usa