Fine del roaming in Europa da giugno 2017

roaming

Addio ai costi aggiuntivi per chiamate, dat ed SMS all'estero in tutto il territorio dell'Unione Europea a partire dal 15 giugno 2017.

A cominciare da quella data, quindi, pagheremo all’estero le stesse tariffe che paghiamo nel nostro paese europeo di provenienza.

La decisione è figlia di un provvedimento congiunto di Commissione Europea, Parlamento Europeo e Consiglio dell’Unione europea.

A breve il Parlamento e il Consiglio ratificheranno la decisione e saranno rese note le linee guida a cui gli operatori telefonici dovranno attenersi.

Nel corso del lungo processo che ha portato a questa decisione le tariffe per il roaming si sono fortemente abbassate. Telefonate, SMS e traffico dati costano oggi l’80% in meno rispetto al 2007.

Le tariffe per il download si sono addirittura ridotte del 90%.

In attesa del 2017 è previsto che i costi del roaming abbiano un ulteriore abbassamento.

Per le chiamate gli operatori telefonici potranno applicare un aumento di massimo 5 centesimi di euro al minuto. Gli SMS potranno essere maggiorati di soli 2 centesimi.

Il traffico dati non dovrà costare più di 5 centesimi a megabyte in confronto al paese di provenienza.

Di conseguenze si prevede che prossimamente si dovrebbe arrivare a un risparmio di circa il 75 per cento rispetto alla situazione attuale.

Tags :