Assange chiede asilo alla Francia, ma Hollande rifiuta

assange

In una lunga lettera aperta pubblicata dai media francesi Juliane Assange ha chiesto asilo politico alla Francia.

Nel testo Assange ripercorre la sua vita a partire dal 2010, anno della pubblicazione del famoso video in viene mostrato il massacri di alcuni civili compresi alcuni bambini e due operatori della Reuters a opera di alcuni soldati statunitensi.

Da allora, e dopo molte altre rivelazioni, il governo statunitense non l’ha presa benissimo e la vitadi Assange e dello staff di Wikileaks si è fatta parecchio complicata.

Da giugno 2012 Assange si è rifugiato nell’ambasciata ecuadoriana e non può più uscire perché sul suo capo pende una probabile richiesta di estradizione da parte degli Stati Uniti.

Assange ha più volte dichiarato di temere per la propria vita e fin’ora tutti i tentativi di richiesta di asilo sono andati in fumo. E adesso va a vuoto pure la Francia.

Con un comunicato, infatti, ha così rifiutato la richiesta d’asilo:

«La Francia ha ricevuto la lettera dal signor Assange. Un’approfondita valutazione del caso ha dimostrato che, alla luce degli elementi legali e materiali della situazione del signor Assange, la Francia non può concedere asilo. La situazione del signor Assange non presenta alcun pericolo immediato. È inoltre oggetto di un mandato di cattura europeo».

«Accogliendomi – aveva fatto appello Assange – la Francia compirebbe un gesto umanitario ma probabilmente anche simbolico, mandando un incoraggiamento a tutti i giornalisti e informatori che, nel mondo, rischiano la vita quotidianamente per permettere ai loro cittadini di fare un passo in più verso la verità»

Evidentemente François Hollande non ha ritenuto fosse il caso di fare un gesto tanto eclatante.

Tags :Sources :fr.ubergizmo.com