TomTom e Bosch studiano le mappe per le auto che si guidano da sole

tomtom_bosch1

Bosch e TomTom hanno siglato una partnership per realizzare una tecnologia che permetta di realizzare una mappatura del tutto nuova per la guida automatizzata.
E proprio sulla base dell'accordo tra le due aziende, TomTom sta progettando le mappe, mentre Bosch sta lavorando alle caratteristiche tecniche che le mappe devono soddisfare.

tomtom_bosch

Ad esempio, com’è intuibile, è necessario che in una situazione di guida automatizzata le informazioni relative al traffico, ai limiti di velocità e tutto il resto, devono essere aggiornate in tempo reale e disponibili istantaneamente. Solo in questo modo, le auto che si guidano da sole possono essere in grado di scegliere la strategia di guida migliore e più sicura. Per sviluppare questo sistema Bosch e TomTom si affidano a diversi elementi e servizi in grado di mantenere i dati della mappa sempre aggiornati: la flotta dei veicoli TomTom continuerà ad essere regolarmente sulla strada mappando accuratamente nuove strade e percorsi.

tomtom

Per registrare le recenti modifiche sulle strade, come corsie modificate o nuovi segnali stradali, TomTom e Bosch prevedono di utilizzare i feedback dei veicoli equipaggiati con i sensori necessari. Le informazioni relative alle modificate condizioni stradali catturate in questo modo saranno trasferite a un server, verificate, e immesse nel database di mappe digitali. La mappa aggiornata sarà poi messa a disposizione del veicolo di guida automatizzato, abilitandolo in questo modo a vedere efficacemente al di là dei propri sensori.
Al momento le mappe sono già utilizzate nei veicoli automatici Bosch e sono in fase di test su alcune strade pubbliche in Germania e negli Stati Uniti.

Tags :