La batteria all’idrogeno che dà una settimana di autonomia all’iPhone 6

iphone-6-battery-teardown-640x480

L'idea di usare celle all'idrogeno come batterie non è nuova, ma sembra che un'azienda britannica che si chiama Intelligent Energy ha fatto un passo avanti molto importante. L'azienda ha di recente rivelato di essere riuscita a miniaturizzare una batteria a celle di idrogeno e di averla messa dentro un prototipo dell'iPhone 6.

Sulla base dei test iniziali, sembra che il prototipo abbia funzionato e che l’iPhone 6 abbia avuto un’autonomia di una settimana senza maia vere bisogno di una ricarica. Un risultato impressionante, dato che siamo abituati ad andare in giro con batterie di backup e caricabatterie per non rischiare di restare senza telefono a metà giornata. E non stupisce che l’esperimento abbia attirato l’attenzione di Apple.
Anche se l’azienda non ha rilasciato dichiarazioni sul possibile coinvolgimento di Cupertino, il CEO Henri Winand ha dichiarato: “Per quanto ne sappiamo, una cosa del genere non è mai stata fatta. Siamo riusciti a produrre una cella così sottile che entra negli attuali chassis senza modifiche. È il passo principale perché se pensi a nuove tecnologie devi offrire alle persone qualcosa con cui si sentano a proprio agio”.
Detto questo, c’è un rovescio della medaglia in questa tecnologia ed è che la batteria deve essere riempita. Il prototipo che è stato visto dal The Telegraph, era stato riempito di idrogeno tramite un connettore per auricolari, ma l’azienda dice che per la versione commerciale pensano a una sorta di cartuccia che può essere inserita dalla parte bassa del telefono.
Certo sembra un grande passo in avanti nella tecnologia delle batterie, ma non sappiamo quanto possa essere allettante l’idea di rischiare di rimanere senza cartucce di ricarica, rispetto al dovere semplicemente collegare il telefono alla rete elettrica. E soprattutto, aziende come Apple e Samsung che producono telefoni in cui l’utente non può cambiare la batteria, accetteranno di scendere a questo compromesso?

Tags :Sources :Ubergizmo Usa