L’iPhone diventerà anche un rilevatore di fumo?

shutterstock_233682244

La cronaca ne è la prova. Il pericolo di incendi domestici è sempre dietro... la porta. Specialmente di notte, quando in casa stanno tutti dormendo e non c'è nessuno che sia vigile per intervenire in caso di bisogno. Per questo abbiamo inventato i rilevatori di fumo.

Spesso scattano inutilmente e hanno il difetto di svegliarci di soprassalto, ma in molte occasioni sono dei veri e propri salvavita.

Apple adesso sta lavorando ad un progetto che dovrebbe permettere di integrare questa funzione nei futuri iPhone. O almeno è ciò che si intuisce da un brevetto depositato di recente dalla compagnia di Cupertino.

Apple ha annunciato di recente un partenariato con Cisco per conquistare maggiori fette di mercato in ambito enterprise. Ma, a quanto pare, continua a non disdegna il segmento dei consumatori al dettaglio. Al punto da volerne proteggere le abitazioni.

In effetti, la maggior parte di noi dorme con lo smartphone sul comodino, l’idea sarebbe quindi di trasformare l’iPhone in un rilevatore di fumo in modo da avvertire tempestivamente l’utilizzatore nel caso scoppiasse un incendio notturno.

Secondo il brevetto in questione, il sensore integrato sarebbe simile a quello che si trova nei tradizionali rilevatori di fumo.

Come dispositivo di controllo, il sensore dovrà essere posizionato all’esterno e probabilmente vicino all’altoparlante, in modo da non ostacolare l’utilizzo del telefono da parte dell’utente. Per il momento si tratta solo di un brevetto, ma l’idea è brillante e abbastanza in linea con la strategia di Apple e il suo HomeKit.

Staremo a vedere!

fumo

Tags :Sources :fr.ubergizmo.com