Il Whisky inviato nello Spazio

Whisky

La distilleria scozzese Ardbeg ha portato avanti un progetto davvero particolare nel 2011. La società ha inviato dei campioni di whisky nello Apazio per analizzare l'invecchiamento della bevanda in orbita.

Al ritorno sulla Terra, l’alcol analizzato ha fornito i primi risultati di questa esperienza.

Dopo 4 anni al di sopra delle nostre teste all’interno della Stazione Spaziale Internazionale, il whisky è stato gustato da alcuni esperti.

Per avere un termine di paragone, la compagnia ha conservato per la stessa quantità di tempo una bottiglia contenente la stessa bevanda alcolica in un grotta sull’isola di d’Islay.

Il soggiorno nello Spazio ha, dunque, alterato il sapore del Whisky? La risposta è… si! Come ci racconta BFMTV, secondo Bill Lumsden, direttore della distilleria, il whisky ha un sentore di affumicato decisamente più pronunciato. Quest’ultimo ha anche affermato di non “avere mai riscontrato la stessa cosa in un whisky invecchiato sulla terra.

Per il momento non è ancora stata pianificata nessuna particolare attività commerciale per questo tipo di prodotto. In futuro, però è facile immaginare che dei lotti di bevande alcoliche siano inviate nello Spazio per fare la gioia dei consumatori più abbienti e maggiormente attratti dalle novità.

Tags :Sources :fr.ubergizmo.com