Dottore MacGyver fabbrica nebulizzatore in aereo

MacGyver

Cosa fare se un bambino ha un attacco di asma in aereo e il padre ha dimenticato le sue medicine nel bagaglio già imbarcato? Si chiede aiuto al dottor MacGyver!

Ovviamente bisogna avere la fortuna di averne uno a bordo.

In questo caso i passeggeri di un volo diretto dalla Spagna verso gli Stati Uniti sono stati molto fortunati.

In volo con loro c’era, infatti, il dottor Khurshid Guru, direttore del dipartimento di Chirurgia Robotica presso il Roswell Park Cancer Institute.

Insomma il tipo di dottore che alla formazione medica unisce anche una certa attitudine per l’ingegneria.

Cosa che gli ha permesso di non perdersi d’animo quando un bambino di due anni in volo sullo stesso aereo è stato colpito da un attacco di asma.

Non potendo disporre delle medicine più appropriate, incautamente dimenticate dal padre del bambino nel bagaglio già imbarcato, il medico gli ha applicato una mascherina per l’ossigeno e lo ha tenuto sotto controllo.

Accortosi che il livello di ossigeno nel sangue del bambino era pericolosamente sceso a 87-89%, Guru ha velocemente capito che era necessario mettere in campo un po’ di creatività alla MacGyver.

Sull’aereo era presente un nebulizzatore per adulti, ma il bambino era troppo agitato e troppo piccolo per utilizzarlo così com’era.

Guru però non si è perso d’animo e questo è il risultato:

Un nebulizzatore “taglia bambino” fabbricato con mezzi di fortuna; una bottiglia di plastica, un bicchiere di plastica, del nastro adesivo e una bombola d’ossigeno.

Per creare il nebulizzatore il chirurgo ha tagliato la bottiglia, ha inserito dell’ossigento da un lato e l’inalatore per adulti attraverso un buco nella bottiglia. L’ossigeno e la medicina sono così stati somministrati attraverso l’apertura della bottiglia direttamente al bambino e grazie alla mascherina ricavata dal bicchiere.

Non c’è che dire: geniale ed efficace!

Purtroppo non c’è un Dr. Guru sempre a disposizione quando serve, quindi ricordatevi di mettere le medicine nel bagaglio a mano, specie se sono salvavita!

Tags :Sources :www.breakingnews.ie