Ford porta il design 3D per le auto alla Domus Academy

Studenti Domus Academy @Ford Innovation Through Technology

Con la stampa 3D abbiamo visto fare di tutto, compresi arti da impiantare a chi ne ha bisogno. Quindi, perché non applicare le tecniche anche al design di automobili? L'idea è balenata a Ford che ha portato a Milano un team di designer europei che ha svelato tecniche, segreti e potenzialità della stampa 3D applicata, appunto, al mondo del design automotive. La dimostrazione si è svolta presso la Domus Academy.

Come sappiamo, la stampa 3D rappresenta una delle innovazioni che maggiormente hanno trasformato i processi di sperimentazione di soluzioni di design, velocizzando la produzione di prototipi e componenti rispetto al tempo necessario con i procedimenti tradizionali e rendendo i processi anche meno esosi. Designer e ingegneri hanno così la possibilità di sperimentare, a volte, anche diverse centinaia di prototipi dei diversi componenti.

Studenti Domus Academy @Ford Innovation Through Technology 2

In alcuni casi, gli oggetti vengono modellati sul computer, tramite applicativi CAD e poi stampati sulla base del progetto digitale. Quando la modellazione richiede le mani esperte degli artisti Ford, i designer realizzano tramite la tecnica del clay-modeling i modelli in argilla, la cui fragilità però non li rende utilizzabili per test dinamici di funzionalità o verifiche di ergonomia.
I modelli in argilla vengono poi digitalizzati attraverso scanner tridimensionali per poter essere stampati, ottenendo un oggetto che ha le caratteristiche estetiche definite dalle mani dello scultore e la resistenza propria delle materie plastiche, che lo rendono utilizzabile per verifiche e test.

Stampa 3D_Modelli Ford

Grazie alla stampa 3D e ai tempi ridotti di realizzazione dei modelli di nuovi componenti, i laboratori Ford possono oggi studiare un numero maggiore di soluzioni per apportare innovazione ai propri prodotti.
“La stampa 3D computerizzata ha radicalmente trasformato il modo in cui progettiamo e sviluppiamo i nuovi veicoli. Possiamo sperimentare soluzioni più creative, rendendo le nostre auto ancora più ricche dal punto di vista delle soluzioni di design, che possono indirizzarsi verso dimensioni ancora più innovative e hi-tech” – ha spiegato Sandro Piroddi, Rapid Technology Supervisor di Ford Europa.

Ford Innovation Through Technology 2

Tags :