Il nuovo iMac Retina da 21.5 pollici sotto le mani di iFixit

imac-retina-teardown-640x480

La scorsa settimana, Apple ha annunciato l'ultimo nato della famiglia iMac sotto forma di un Retina da 21.5 pollici che vanta una risoluzione a 4K. Ora, se state pensando di acquistarlo e volete che vi duri per i prossimi anni, vorrete anche vederci più chiaro e guardarlo più nel dettaglio.

Ecco perché, come sempre, ci hanno pensato i ragazzi di iFixit che hanno eseguito la loro solita dissezione del computer per saperne di più. Forse nessuno si stupirà di questo risultato, ma il nuovo iMac ha ottenuto un punteggio di 1 su 10 in termini di riparabilità: un punteggio per niente sorprendente se parliamo di dispositivi Apple (ma anche gli altri non scherzano). Il problema principale è che per aprire l’iMac bisogna tagliare il nastro con strumenti appositi e poi va sostituito con lo stesso tipo di nastro, se lo trovate.

Questo significa che l’utente medio non sarà in grado di farlo da solo. I ragazzi di iFixit hanno anche scoperto che la RAM e la CPU sono saldate alla scheda logica, cosa che impedisce agli appassionati del fai da te di aggiornarle da soli: insomma dovranno tenersi a vita la configurazione scelta all’atto dell’acquisto.
Inoltre pare anche che il vetro e l’LCD siamo fusi insieme, quindi in caso di guasto anche di uno solo dei due, bisognerà sostituirli entrambi, con costi più elevati del necessario. Certo, la soluzione migliore è mandare tutto ad Apple che ha gli strumenti migliori per eseguire eventuali riparazioni, ma se pensate di fare da soli o di rivolgervi ad un riparatore di terze parti, beh… le cose potrebbero essere più complicate del previsto.

Tags :Sources :ubergizmo usa