Twitter abbandona le stelle e i preferiti: ora solo cuori e “mi piace”

twitter_mipiace

Se siete utenti Twitter forse in queste ore avete notato qualcosa di nuovo. Ammettiamolo: quella storia dei preferiti e delle stelline non era proprio chiarissima e in molti avevano già iniziato a interpretarli come l'equivalente dei "mi piace" di Facebook.

Poi è arrivato Periscope, con i suoi cuori fluttuanti che volano mentre trasmettete in diretta i vostri video. Cuori che, a dire il vero, eravamo già abituati su Instagram.
Ora i cuori sono sbarcati anche su Twitter. Sostituiscono le stelline e se cliccate sul cuore, il tweet non sarà “aggiunto ai preferiti”, ma la notifica che arriverà all’utente che l’ha scritto dirà che a voi “piace” quel tweet.

La novità è di oggi e riguarda anche Vine. Ad annunciarla è stato un post sul blog dell’azienda.
“Speriamo vi piaccia quello che vedete su Twitter e Vine oggi: cuori – si legge sul blog -!. Stiamo cambiando la nostra icona della stella per i preferiti in cuori e li chiameremo like. Vogliamo rendere Twitter più facile e gratificante e sappiamo che a volte le stelle potevano provocare confusione, specialmene per i nuovi utenti. Il cuore, invece, è un simbolo universale in tutti i linguaggi, culture e fusi orari. Il cuore è più espressivo, vi permette di far convergere una serie di emozioni e di connettervi facilmente con le persone. E i nostri test dimostrano che le persone l’hanno apprezzato”.
“Avete abbracciato i cuori molto bene su Periscope – continua il post di Twitter – e ora siamo lietissimi di portarli su Vine e Twitter, facendoli diventare un linguaggio comune per la nostra comunità globale. A partire da oggi, vedrete i cuori su Twitter per iOS e Android, su twitter.com, TweetDeck, Twitter per Windows 10 e sui tweet in giro per Internet, oltre che sulla nostra app di Vine per Android e sul sito web. Li vedrete presto anche su Vine per iOS e Twitter per Mac. Cliccate sul cuore e vedete cosa succede!”.
Se state già controllando e continuate a vedere le stelle, specialmente sulle app, vi ricordiamo che la diffusione di questo genere di novità richiede un po’ di tempo. Su web, invece, è già tutto un fiorire di cuori.

Tags :Sources :Twitter